PRE-ESPANSORI DISCONTINUI

Non è più una novità ma una realtà tecnologica ormai affermata, il Pre-espansore Conico NUOVA IDROPRESS S.p.A. presentato nel 1998 e già costruito in più di 200 esemplari nel giro di soli 15 anni.
La gamma degli espansori Nuova Idropress utilizzabili sia per stampaggio che per blocchi include due “piccoli” rispettivamente di 0,8 e 1,5 m3 di volume utile completamente conici (capacità fino a 1,5 ton / ora @ 20 g/l) e sei “grandi” a tronco di cono con volumi utili variabili da 2,0 fino ad 8,0 m3 (e capacità fino a 5,8 ton / ora @ 20 g/l).
Il grande vantaggio della macchina conica consiste nell’avere un diametro del fondo di soli 800 mm. nei modelli grandi e rispettivamente di 500 mm. e 600 mm. in quelli piccoli, per cui lo strato di materia prima concentrato sul fondo risulta essere sempre significativo, ed inoltre la forza centrifuga che agisce sul materiale durante la rotazione delle pale risulta essere ridotta grazie al diametro ristretto della camera. Ciò impedisce al vapore, sempre iniettato dal fondo della camera, di trovare vie preferenziali e lo obbliga ad attraversare il materiale garantendone l’uniformità dell’espansione.
Anche le operazioni di scarico del prodotto finito si effettuano direttamente dal fondo anziché dal fianco riducendo in questo modo i tempi di ciclo ed eliminando i problemi di contaminazione tra un ciclo e l’altro. In particolare visto la richiesta sempre maggiore di utilizzare la macchina sia con i materiali grigi che con quelli classici bianchi sono stati sviluppati tutta una serie di accessori che riducono notevolmente i rischi di contaminazione nel caso di cambio colore / prodotto, quali inserimento di getti d’aria per pulire automaticamente le parti comuni della macchina o raddoppi di tramogge di carico materia prima e / o silos di seconda espansione, doppi sensori per lettura ottimale sia del materiale bianco che grigio.

Tutti questi vantaggi uniti alla possibilità di inviare una grande quantità di vapore in tempi ridotti e ad un preciso controllo della pressione e temperatura del vapore in camera durante le varie fasi del processo (tramite valvole proporzionali), permettono alla macchina di abbassare notevolmente i tempi di ciclo e le consentono di mantenere una produttività elevata anche qualora si debbano produrre basse densità.
 
In prima espansione si possono raggiungere densità dell’ordine degli 11 / 12 g/l mentre qualora siano richieste densità più basse (fino a 7 / 8 g/l) è possibile equipaggiare la macchina con un silo di pre-carica su bilancia in modo da effettuare anche cicli di 2a espansione caricando a peso dell’eps già espanso anziché della materia prima.

Innovativa è pure la gestione del letto fluido, funzionante anch’esso a ciclo discontinuo permettendo al controllo della densità di verificare sempre il peso di un solo ciclo e non la miscela di materiali derivanti da più cicli successivi. Il letto fluido è riscaldato tramite uno scambiatore di calore a vapore e ciò permette di evitare sbalzi termici alle perle durante la fase scarico e di essiccazione.
L’invio dei materiale pre-espanso ai silos di stoccaggio avviene sempre con valvola rotante a settori.

Il letto fluido può essere equipaggiato con una cappa in alluminio lucidato per chiudere completamente il processo e facilitare l’eventuale recupero del pentano; la cappa è completa di filtri estraibili per renderne agevole la pulizia.
 

La camera di espansione, il letto fluido, lo sgrumatore (equipaggiabile con vagli di dimensioni variabili in funzione dell’utilizzo della macchina se per blocchi o stampaggio) ed i vari accessori sono costruiti interamente in acciaio inox.

Altra importante Innovazione introdotta dalla Nuova IDROPRESS S.p.A. sui propri Pre-espansori Discontinui è il sistema BREVETTATO Controllo Automatico dell’Espansione realizzato attraverso un sensore di livello mobile ad inseguimento posto all’esterno della camera. Il monitoraggio in tempo reale della curva di espansione del materiale permette di regolare “automaticamente e in diretta” i vari parametri di controllo del processo, svincolando così la macchina dai tradizionali cicli di vaporizzazione “a tempo”. In tal modo la macchina è in grado di “autoregolarsi” facendosi carico di appianare le disomogeneità del materiale da espandere e garantendo uniformità e ripetitività della densità impostata.

Sono inoltre disponibili personalizzazioni software per la gestione della produzione ed il controllo di flusso del materiale espanso verso i silos e da qui verso la blocchiera o le stampatrici.

Le macchine sono gestite da un PLC con interfaccia operatore su Panel PC Industriale, di tipo Fanless e display Touch Screen da 15”. Sul sistema di supervisione è visualizzato lo stato di tutte le parti della macchina, è inoltre presente un grafico che visualizza l’andamento temporale della curva di espansione del materiale e di tutte le pressioni in campo.
E’ possibile inoltre memorizzare tutti i parametri di processo in specifiche “ricette” di produzione.

La Gamma dei Pre-espansori Nuova IDROPRESS S.p.A. include inoltre Pre-espansori Continui orizzontali adatti solo per effettuare la 2° espansione.