La necessità sempre più pressante di riciclare gli scarti dei materiali plastici  ed in particolare nel caso specifico gli scarti di EPS ha indotto la Nuova IDROPRESS S.p.A. a studiare ed ottimizzare una serie di attrezzature dedicate:
 
  • Il Prefrantumatore  (con vaglio da 80 mm di diametro ) in grado di pre-triturare  scarti di notevoli dimensioni grazie all’azione di denti di grandi dimensioni.
  • Il Mulino ( con vaglio intercambiabile e fori variabili tra i 30 ed i 15 mm di diametro ) in grado di triturare in piccoli pezzi materiale prefrantumato o materiale di dimensioni intermedie (spessori fino a 120 – 150 mm).  Il materiale ottenuto può essere già di granulometria ottimale per produzione di blocchi.

Caratteristiche peculiari dei queste macchine sono la silenziosità e la modesta produzione di polvere grazie alla bassa velocità di rotazione dei due alberi controrotanti.
Per grandi quantità di materiale da recuperare, magari proveniente dall’esterno,  sono fornibili anche nastri di alimentazione automatica al fine di facilitarne il caricamento.

Si possono poi fornire anche:
 
  • Ventilatore-Macinatore: Per ridurre ulteriormente la granulometria del materiale già frantumato. Nuova IDROPRESS S.p.A  ha sviluppato un particolare ventilatore, trasformandolo in Ventilatore-Macinatore con vaglio intercambiabile (da 15 a 6 mm di diametro) . Il materiale uscente da questo macinatore è di diametro molto piccolo e spesso viene anche utilizzato nelle stampatrici.
  • L’Impianto di Depolverazione: Impianto utilizzato per estrarre la polvere presente nel materiale vergine e rigenerato. Queste particelle di polvere estratta vengono inviate a un compattatore polveri o raccolte in sacchi di plastica. Il materiale in uscita sarà inviato alle blocchiere o stampatrici privo di quelle particelle di polvere più fini evitando quindi intasamenti delle camere di vaporizzazione delle macchine successive.
  • Compattatore Polveri: Effettua la compattazione della polvere estratta dal depolveratore o della polvere creata nelle lavorazioni con frese rotanti. Provvisto di sistema idraulico può comprimere il polverino fino alla densità di 300 ÷ 500 grammi/litro (vari modelli fornibili sia per grado di compressione che per produttività) al fine di ridurne notevolmente il volume e facilitarne lo smaltimento.
  • Impianto di Miscelazione: formato da un minimo di 2 fino a un Massimo di 5 coclee in acciaio la cui velocità di rotazione controllata elettronicamente mediante inverter permette, direttamente dal programma di supervisione della Blocchiera, di miscelare nelle percentuali desiderate con assoluta precisione materiali vergini e macinati garantendo una miscela ottimale. Su impianti di miscelazione sono anche inseribili sistemi di separazione polveri allo scopo di depolverare anche i materiali vergini (in particolare i grigi) direttamente durante le fasi di miscelazione combinando una riduzione sia degli ingombri delle macchine che degli investimenti necessari qualora si dovessero utilizzare macchine specifiche (come quelle utilizzate per i materiali macinati).

Tutti gli impianti suddetti sono forniti in varie taglie per produttività variabili da 15 a 80 m3 / h.