Le linee di taglio per lastre della NUOVA IDROPRESS S.p.A. derivanti anch’esse da un’esperienza acquisita nel corso degli anni (la prima linea di taglio venne costruita nel 1975) si distinguono fondamentalmente per l’elevato grado di personalizzazione. Punto chiave della produzione di macchine da taglio della NUOVA IDROPRESS S.p.A. è proprio la possibilità di adattare ed equipaggiare la macchina in funzione delle specifiche esigenze di produzione del Cliente in modo da fornire non un prodotto standard da adattarsi al caso ma un attrezzo di lavoro appositamente progettato e realizzato per dare un’elevata precisione ed il massimo rendimento.

In tale ottica è possibile automatizzare il caricamento dei blocchi sulla linea, il posizionamento dei fili di taglio alla misura richiesta, il recupero degli sfridi di produzione, e tutto quello che è il fine linea (marcatura, etichettatura, imballaggio, palettizzazione..). In funzione dunque delle necessità del Cliente  si potranno pertanto approntare sia linee di tipo economico con molte delle operazioni lasciate all’operatore, che linee via via sempre più automatizzate nelle quali la sola funzione di controllo è lasciata all’uomo ed in grado di offrire produttività sempre più elevate. 

Ovviamente il diverso livello di automazione non intacca la precisione e la qualità del taglio delle varie stazioni di base, ma solo il quantitativo di personale richiesto per far funzionare la macchina e la produttività della stessa.

Le macchine sono gestite da PLC con interfaccia operatore su Panel PC Industriale, di tipo Fanless  e display Touch Screen da 15”. Sul sistema di supervisione è visualizzato lo stato di tutte le parti della macchina.
E’ possibile inoltre memorizzare tutti i parametri di processo in specifiche “ricette” di produzione che seguono il blocco dalla stazione iniziale fino alla stazione finale della linea in modo completamente automatico agevolando e velocizzando le fasi di settaggio di ogni stazione per ogni nuova campagna di produzione.

A seconda delle dimensioni della macchina sono previste una o più stazioni computerizzate di comando dislocate lungo la linea con possibilità di interfacciamento tra le stesse.
 
Peculiarità salienti delle linee di taglio della Nuova IDROPRESS S.p.A. sono:
  • Sistema di taglio a fili riscaldati/oscillanti - grazie all’effetto meccanico dovuto all’oscillazione ad alta frequenza (fino a 1450 osc./min.) é possibile tagliare con i fili ad una temperatura inferiore rispetto ai sistemi tradizionali a riscaldamento solamente elettrico. Ciò migliora sia la qualità che la precisione delle superfici tagliate oltre a diminuire notevolmente il consumo di materiale. I fili utilizzati hanno un diametro di 0,35 mm. e ciò permette di contenere il consumo di materiale che non supera gli 0,5 mm di spessore.
  • Troncatrice-Battentatrice – per quei mercati nei quali  sono richieste importanti quantità di lastre battentate è possibile prevedere l’inserimento in sostituzione della classica stazione di troncatura di una innovativa Troncatrice-Battentatrice. Tale stazione è realizzabile per lunghezze di blocco fino a 4 m., in quanto il taglio del battente si attua con fili caldi e non con sistemi a fresa che comunque genererebbero molto polverino e presentano problemi di rumorosità. Con tale stazione è possibile sia effettuare il sezionamento classico del blocco nella sua lunghezza (taglio del blocco in pacchetti di lastre standard) che la battentatura dei pacchi di lastre (contemporaneamente al taglio in lunghezza del blocco) sia su 2 che su 4 facce a scelta. La stazione può inoltre essere equipaggiata di uno speciale sistema di raccolta sfridi ad aspirazione che permette il recupero automatico degli sfridi laterali anche nel caso del taglio del battente.
  • Controllo elettronico della velocità - permette alla macchina di lavorare sempre al massimo delle proprie possibilità. La velocità di avanzamento del blocco durante il taglio viene regolata automaticamente in funzione delle caratteristiche di densità e umidità del materiale.
  • Posizionamenti automatici dei  fili di taglio e dei rulli  - esiste naturalmente la possibilità di equipaggiare le varie stazioni di taglio con sistemi automatici di posizionamento dei fili di taglio allo scopo di ottimizzare la flessibilità e la produttività della macchina. Si è inoltre messo a punto anche un sistema di posizionamento automatico dei rulli sulle troncatrici per eliminare automaticamente ogni interferenza con i fili di taglio dopo il loro posizionamento. Tali dispositivi permettono di abbattere i tempi morti di cambio delle configurazioni di taglio, di eliminare le possibilità di errore umano e di migliorare le condizioni di sicurezza degli operatori che non sono più costretti ad entrare nelle zone protette.
  • Impianti per la formazione automatica dei pallet  - Visto l’utilizzo crescente di blocchi di dimensioni sempre più grandi è importante, dopo il taglio in lastre, poter automatizzare sia le operazioni di formazione dei pacchetti (spacchettamento), il loro successivo imballaggio / marcatura ed infine la formazione di pallet per il carico su camion. L’ampia esperienza acquisita anche in questo campo ci permette di fornire al Cliente un pacchetto completo “chiavi in mano” sotto la nostra completa supervisione. Il tutto allo scopo di soddisfare gli andamenti degli ultimi anni relativamente a Clienti Importanti che sempre più ci stanno chiedendo soluzioni complete a 360°. 

    Tutto ciò è attuato da varie macchine che si occupano di:  

    - Formare pacchi dell’altezza desiderata a partire da qualsiasi altezza di blocco in ingresso (spacchettamento di un blocco più grande).
    - Separare le lastre superiori del blocco, se di misura diversa.
    - Gestire eventuali “resti”, se il blocco non è un multiplo esatto del pacchetto.
    - Imballare i pacchi di lastre.
    - Marcare le singole lastre e applicare etichette contenenti i dati del pacchetto.
    - Palletizzare i pacchi in strati variabili utilizzando robot ampotromorfi o paletizzatori di tipo cartesiano a seconda delle necessità dell’Applicazione.
    - Fasciare il pallet finale composto di vari pacchi con film estensibile o apporre colla hot melt tra i vari strati.
    - Applicare stocchi in eps sotto ai pallet per poterli movimentare con muletti a forche.
  • Supervisione per gestione centralizzata della ricetta di produzione  - per le macchine più complete esiste la possibilità di memorizzare in una ricetta nel PC della prima stazione della linea, tutti i parametri di regolazione di tutta la macchina. Questi parametri seguono il blocco dalla stazione iniziale fino alla stazione finale della linea in modo completamente automatico.